Brisighella 18 e 19 maggio 2019

Itinerari Culturali, Turistici e Destination Management: un’opportunità per le Comunità locali.

Il viaggio è un tempo utile che aggiunge valore alla propria esistenza. Un cammino sostenibile e condiviso, che rifugge dal turismo di massa e diventa occasione di nuove opportunità. Per questo si rende sempre più necessaria una governance della sostenibilità che deve partire innanzitutto dalla sensibilizzazione di tutti gli enti pubblici e privati, degli stakeholder, delle imprese di servizi turistici, della Comunità locale.

L’obiettivo è la valorizzazione dei territori rurali e collinari che rappresentano il valore non solo umano ed economico, ma fondamentali presupposti per la creazione di un’efficace sinergia territoriale, capace di interconnettere le ricchezze e le peculiarità presenti nella meta turistica agli itinerari e percorsi naturalistici escursionistici e ambientali.

Emerge pertanto l’opportunità di nuove figure professionali in grado di coordinare e sviluppare un’offerta integrata, organizzare Gruppi di Marketing Territoriale, favorire sinergie con la governance del territorio,
promuoverli in collaborazione con Tour Operator mirati e agenzie di viaggio specializzate nell’incoming sul proprio del territorio.

È questo il ruolo del Destination manager, un
coordinatore turistico locale che sappia organizzare in forma strutturata l’ospitalità del Turista Slow.

Andrea Succi – Destination manager – Delegato Feisct – Emilia-Romagna

feisctgmtlogo succi